PERCHE’ SCRIVERE – ad ognuno il suo stile di vita – Libertà e arte
Libertà e arte

PERCHE’ SCRIVERE – ad ognuno il suo stile di vita

Gianni STRINO - La lettera - 2000 ca - olio su tela - 60x60cm - collezione privata
Gianni STRINO – La lettera – 2000 ca – olio su tela – 60x60cm – collezione privata

Scrivere mi appaga e mi asseconda, seguendo il mio continuo movimento fra realtà e immaginazione, fra terra e cielo, in bilico tra razionalità ed emotività; quando scrivo mi disconnetto, mi estraneo dalla realtà e resto in contatto solo con me e le parole che sgorgano e che ho voglia di esternare, far conoscere.
Scrivere richiede calma, tranquillità, solitudine e silenzio, circostanziati, voluti, secondo me veri e propri toccasana e dispensatori di pace interiore.
Con loro penso si possa ottenere una vita meno incline alla frenesia, alle pressioni, alle quotidiane nevrosi, una vita che include il fermarsi, l’interrogarsi, lo “slow life”.
Non si tratta di isolarsi e di non integrarsi o adattarsi, ma di non aderire ad uno stile di vita generalizzato che non corrisponde al mio.
LeA

Il dipinto della testata è di Edvard Munch (Norvegia, 1863-1944) - Giardino con casa rossa,1882 - olio su cartone - 23x30,50 cm - collezione privata

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *