I dipinti di Aldo Balding: storie moderne dal fascino antico – Libertà e arte
Libertà e arte

Aldo Balding

I dipinti di Aldo Balding: storie moderne dal fascino antico

Intriganti e di grande fascino le opere di Aldo Balding che rappresentano figure e contesti moderni ma con uno stile che riporta indietro nel tempo; infatti, sono state definite “nostalgiche”, ma l’autore le considera senza tempo, sia le predominanti figure, sia i paesaggi e gli interni.

“Preferisco pensare alle scene che ritraggo come senza tempo. Sono piccoli drammi che potrebbero essere di qualsiasi epoca. ” (Aldo Balding)

aldo-balding-letter-libertaearte
La Lettera
Aldo-Balding-28-weeks-libertaearte
Ventotto settimane

aldo-balding-3-libertaearte

aldo-balding-the-tourist-libertaearte
La Turista
aldo-balding-the-backs-cambridge-libertaearte
Il retro di Cambridge

aldo-balding-6-libertaearte

aldo-balding-11-libertaearte

Balding si considera un narratore e sulle tele crea storie aperte, lasciando lo spettatore “in sospeso” ad immaginare quale potrebbe essere la trama e l’epilogo del racconto; le sue opere sembrano istantanee tratte dalla scena di un film, tutte colme di possibilità narrative. Sono momenti della vita di tutti i giorni, animati da figure, scenari e contesti che evocano racconti perché come dice Balding: “il linguaggio del corpo supera le parole quando comunica il sentimento o l’intenzione”.

Inoltre: “Cerco sempre di mettere un elemento di mistero nel mio lavoro. Puoi suggerire così tanto in un gesto, nel modo in cui qualcuno sta in piedi. Mi piace la narrativa nella pittura……”. Ed è per questo che molti dei suoi personaggi sono di spalle: “Una persona vista di faccia è un ritratto e la mistica sparisce”, spiega l’artista.
La sua straordinaria capacità di suggerire più di quanto possiamo vedere lo ha reso un artista figurativo e ritrattista riconosciuto e di spicco in tutto il mondo.

aldo-balding-au-bord-de-la-seine-libertaearte
Sui bordi della Senna
aldo-Balding-les-cartes-libertaearte
I menu

aldo-balding-5-libertaearte

Aldo-Balding-9-libertaearte

Aldo-Balding-8-libertaearte

Ciò che ha definito la vocazione di Aldo Balding è la costante ricerca di ciò che significa Essere Umano, dell’anima, della verità enigmatica e profonda di una persona in un istante preciso; riportare questa verità fugace e mutevole è stata una grade sfida artistica incentrata sulla luce, sul tocco veloce e sulla rapidità d’esecuzione per catturarla.
La luce, elemento inconsistente ma essenziale e imprescindibile per la ricerca dell’artista britannico diventerà la sua principale ossessione ed è al centro dei suoi dipinti come a quelli dei tre grandi pittori che lo hanno ispirato: l’americano John Singer Sargent (1856-1925), lo svedese Anders Zorn (1860-1920) e lo spagnolo (1863-1923), anche loro sedotti dalla parte psicologica, emotiva ed interiore dell’Essere, anche loro alla spasmodica esplorazione di quella luce simbolica, colma di atmosfera palpabile capace di fermare l’attimo fuggente.

“Non potrei dipingere affatto se dovessi dipingere lentamente. Ogni effetto è così transitorio, deve essere rapidamente eseguito … Noi pittori … non possiamo mai riprodurre la luce così com’è. Possiamo solo avvicinarci alla verità.” (Joaquin Sorolla)

aldo-balding-La-serveuse-et-le-bouquin-libertaearte
La cameriera e il libro
ald-balding_a-la-terrasse-libertaearte
In terrazza

Lo stile di Balding è romantico ed evanescente; la sua pittura, ad olio, si basa su non più di cinque o sei toni di colore e sulla tecnica “bagnato su bagnato” o “alla prima” i cui strati di vernice fresca vengono velocemente applicati a strati precedenti ancora bagnati.

Gli piace dipingere alla luce diretta del sole ma si avvale anche della macchina fotografica, di schizzi e modelli per ricostruire in studio ciò che ha visto nella vita quotidiana, dedicando molto tempo alla creazione e all’impostazione esatta della scena.

aldo-Balding-Glance-libertaearte
Glance

aldo-balding-7-libertaearte

Aldo-Balding-1-libertaearte

Aldo Balding è nato nel 1960 e cresciuto nel Regno Unito. Ha iniziato la sua carriera come illustratore prima di trasferirsi nel sud della Francia, dove vive tutt’ora e dove è diventato un pittore a tempo pieno, artista figurativo e ritrattista di fama e successo internazionali: è infatti rappresentato in tutto il mondo in gallerie del Regno Unito, Stati Uniti, Francia e Sud Africa; il primo ministro britannico, Gordon Brown gli ha commissionato delle opere e due dei suoi dipinti sono stati acquistati dal Frieder Burda Museum di Baden Baden, in Germania.

LeA

Sito dell’artista: aldobalding.com

Fonti:
aldobalding.com
waterhousegallery.com - Recensione di Tim Green, agosto 2008 – Londra
christophermollerart.co.za
thompsonsgallery.co.uk
thebarefootgallery.com
kaifineart.com

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi gli articoli via email