Arturo Ricci, pittore fiorentino, appassionato del rococò – Libertà e arte
Libertà e arte

Arturo Ricci, pittore fiorentino, appassionato del rococò

Molto singolare per un pittore vissuto a cavallo tra l’ottocento ed il novecento la passione per lo stile rococò, in un’epoca in cui i movimenti artistici e sociali cambiavano e si evolvevano verso tutt’altro genere.

Arturo-ricci-7-libertaearte

Ma Arturo Ricci, pittore fiorentino (1854-1919), illustre rappresentante della scuola italiana di pittura del XIX° secolo, fu fortemente influenzato dal suo professore Tito Conti (1842-1924) dell’Accademia di Belle Arti di Firenze e l’impatto diretto sulla sua formazione lo portò a dipingere, sì ritratti e paesaggi, ma soprattutto scene di genere e di vita familiare, specializzandosi principalmente in contenuti del Settecento, spesso in stile rococò; a parte rari casi (come nel dipinto “Il pranzo di nozze”), Ricci ritrasse soggetti dell’alta società, con eleganti figure in costume ed interni sontuosi, sempre riccamente decorati, incontrando così grande favore presso i nuovi ricchi dell’Ottocento che avevano nostalgia del passato.

Arturo-ricci-sala-artistica-libertaearte
Arturo Ricci – Sala artistica, 1884 – olio su tela – 106 x 79 cm – collezione privata
Arturo-ricci-il-pranzo-di-nozze-libertaearte
Arturo Ricci – Il pranzo di nozze – olio su tela – collezione privata
arturo_ricci_a_venetian_backwater_libertaearte
Arturo Ricci – Un canale veneziano – olio su tela – 36,2 x 62,8 cm – collezione privata

Arturo-ricci-4-libertaearte

Arturo-ricci-felice-battesimo-libertaearte
Arturo Ricci – Felice Battesimo – olio su tela – collezione privata
Arturo-ricci-il-tè-del-pomeriggio-libertaearte
Arturo Ricci – Il tè del pomeriggio – olio su tela – 77 x 104 cm – collezione privata
Arturo-Ricci-Il-gioco-degli-scacchi-libertaearte
Arturo Ricci – Il gioco degli scacchi – olio su tela – collezione privata

I dipinti di Arturo Ricci, con i suoi temi del diciottesimo secolo diventarono molto popolari; dal 1884, egli espose le sue opere a Vienna e in Germania, con successo; poi, i suoi lavori furono enormemente richiesti dai collezionisti in tutta Europa e negli Stati Uniti e andarono a decorare le pareti dei lussuosi saloni e salotti.

In una lunga serie di scene galanti, piene di grazia serena, in cui il realismo si combina con effetti teatrali, l’artista mostra la sua grande abilità e il suo senso per il disegno, la composizione ed il colore, tramite i quali riesce a trasmettere il contenuto emotivo dell’opera. Ricci fa anche prova di grande attenzione per i dettagli e dipinge scrupolosamente i particolari dei tessuti e delle tappezzerie, in broccato, seta e raso.

Arturo-ricci-6-libertaearte

Arturo-ricci-duetto-d'amore-libertaearte
Arturo Ricci – Duetto d’amore – olio su tela – collezione privata
arturo_ricci_il_recital-libertaearte
Arturo Ricci – Il recital – olio su tela – collezione privata
Arturo-ricci-la-lezione-di-canto-libertaearte
Arturo Ricci – La lezione di canto – olio su tela – collezione privata
Arturo-ricci-il-compleanno-della-nonna-libertaearte
Arturo Ricci – Il compleanno della nonna – olio su tela – 66 x 96,5 cm – collezione privata
Arturo-Ricci-l'attesa-libertaearte
Arturo Ricci – L’attesa – olio su tela – 69,2 x 93 cm – collezione privata

Attualmente, le sue opere, di alto valore artistico, sono conservate in musei e in collezioni private in Russia e in Europa.

LeA

Fonti:
vechnost7.blogspot.com
dorotheum.com
fineartphotographyvideoart.com

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi gli articoli via email