Tag: scrittura


“La mano del Santo”, un esilarante poliziesco di Carlo Ciatti Articoli - Artisti che conosco

Divertimento, mistero e sentimento sono le tre componenti fondamentali del libro “La Mano del Santo”, racconto autobiografico dello scrittore, grafico e restauratore fiorentino Carlo Ciatti. Il libro, edito da Nardini Editore è un “noir” molto originale, intrigante, esilarante e di scorrevole lettura che sorprende per le incredibili vicende, realmente accadute, narrate dall’autore con grande realismo e dovizia di particolari. “La Mano del Santo” è un poliziesco ambientato a Firenze che coinvolge e appassiona grazie alla...

Leggi di più


La doppia vocazione artistica di Maddalena Tiblissi (2a parte – Scrittura) Articoli - Artisti che conosco

Dopo aver parlato, la settimana scorsa di Maddalena Tiblissi come pittrice (La doppia vocazione artistica di Maddalena Tiblissi -1a parte-Pittura) scopriamo adesso il suo talento come scrittrice che l’ha portata, in pochi anni alla pubblicazione di favole, racconti e romanzi. Riservata, autentica e genuina, sognatrice ma nel contempo realistica e determinata, Maddalena, attraverso i suoi scritti si rivela un’attenta osservatrice e fa prova di un’immaginazione molto fertile accompagnata da grande sensibilità e capacità introspettiva, anche...

Leggi di più


Vivere, leggere, scrivere e morire secondo Virginia Woolf Articoli - Attualità - Arte- Informazione - Cultura

“Perché una volta che il male di leggere si è impadronito dell’organismo, lo indebolisce tanto da farne facile preda dell’altro flagello, che si annida nel calamaio e che suppura nella penna” (da Orlando di Virginia Woolf) Virginia Woolf (1882-1941), scrittrice e saggista britannica, considerata come una delle più importanti figure della letteratura del XX° secolo, è stata anche editrice, mecenate e attivista politica, impegnata nella lotta per la parità di diritti tra i due sessi....

Leggi di più


Prima Lettera alla Sofferenza Articoli - Attualità - Arte- Informazione - Cultura

Non lasciatevi ingannare dal titolo. Le mie poesie non sono mai tristi, o almeno io non lo sono quando le scrivo. Rivolgendomi alla sofferenza, non è malinconia che vorrei trasmettere ma una progressiva, consapevole, profonda accettazione degli aspetti più dolorosi della vita, dove “accettare” non significa rassegnarsi bensì affrontare senza lasciarsi travolgere. E’ un respiro liberatorio. Prima lettera alla sofferenza Ancora una volta ti sei fatta sentire e allora ti scrivo. Oggi era un giorno...

Leggi di più


Lo scorgo da lontano Articoli - Attualità - Arte- Informazione - Cultura

Lo scorgo da lontano camminare Lo amo Sentimento intimo pacatamente travolgente silenzioso tumulto nella mia gola, nel petto, nel ventre, sentimento quotidiano che si accende nelle vene, nei muscoli, nei nervi diventa me stessa mi soffoca e ogni volta torna a stupirmi. Fonte di luce e di respiro vita stessa Amore fuori controllo che mi spaventa per la sua grandiosità e la mia impotente fragilità. Ma a dispetto di me a dispetto di tutto lo...

Leggi di più


Le parole come le rose Articoli - Attualità - Arte- Informazione - Cultura

Amo le persone che usano le parole con parsimonia ed oculatezza sinceri e misurati vocaboli sensibili ed attenti pensieri. Leggerezza e superficialità sono pericolose. Amo le persone che ponderano le loro quotidiane parole pronunciarle è un responsabilità perché queste, come le rose hanno petali vellutati e spine pungenti. Le parole accarezzano ma possono rimanere conficcate negli anfratti del cuore e della mente Si attorcigliano, ad ogni movimento si fanno sentire e cambiano un’esistenza. LeA Luz Marina...

Leggi di più


The Martin Luther King Jr. Memorial, Washington D.C. Articoli - Attualità - Arte- Informazione - Cultura

Ho da poco riletto la poesia “Se”, scritta nel 1895 dallo scrittore e poeta britannico Joseph Rudyard Kipling e ancora una volta vi ho chiaramente scorto il ritratto di Martin Luther King, leader americano nella difesa dei diritti civili, grande Uomo e premio Nobel per la pace nel 1964. Quindi, anche se non ricorre l’anniversario della sua nascita, né della sua morte ci tengo a dedicargli questi versi, in un momento in cui l’odio razziale negli...

Leggi di più


“CIP!” Natura, vita e amicizia nel nuovo racconto di Massimo Avuri Articoli - Attualità - Arte- Informazione - Cultura

Lo scrittore fiorentino Massimo Avuri (1957), autore di “Lo Stagno”, ha da poco concluso il suo secondo coinvolgente lavoro: “Cip!”, che già gli è valso due notevoli premi: quello Speciale della Giuria per la Narrativa inedita alla 41a edizione del Premio Internazionale “Casentino” 2016 e il primo posto alla 5a edizione del Concorso letterario “Filippo Ivaldi” 2016, indetto dal Comune di Gadesco-Pieve Delmona (Cremona). Anche questa volta, come nella sua opera precedente, lo scrittore utilizza...

Leggi di più


LO STAGNO, romanzo di Massimo Avuri Articoli - Artisti che conosco

E’ da poco uscito in libreria e on-line “Lo Stagno”, romanzo breve, per adulti e ragazzi che descrive il passaggio dall’infanzia all’adolescenza di un ragazzino di tredici anni. Il racconto è l’opera prima di Massimo Avuri, fiorentino, classe 1957, che attualmente insegna lingua italiana in un programma universitario nordamericano a Firenze. Studioso di lingue moderne, ha, tra l’altro tradotto per Giunti due romanzi dello scrittore francese Henri-Frédéric Blanc e con questo suo racconto ha ricevuto...

Leggi di più


Un libro intramontabile: Il Gabbiano Jonathan Livingston Articoli - Attualità - Arte- Informazione - Cultura

Il Gabbiano Jonathan e la sua passione per il volo come metafora dell’uomo, della libertà e della vita. Si tratta di un romanzo breve, un best-seller pubblicato nel 1970 dallo scrittore ed aviatore statunitense Richard David Bach (1936), ispiratosi al pilota acrobatico John H. Livingston (1897-1974). Penso che molti di voi lo conosceranno già, altri forse no e comunque a mio parere è uno di quei libri che si rileggono volentieri ogni tanto e che...

Leggi di più



Pagina 1 di 3123