Tag: astrattismo


Wassily Kandinsky - Azzurro cielo (Bleu de ciel), 1940 - olio su tela -  100 x 73 cm - Musée National Art Moderne,  Centre Georges Pompidou,  Parigi. Articoli - Astrattismo - Attualità - Arte- Informazione - Cultura - PITTURA XIX° e inizio XX° secolo

“L’arte oltrepassa i limiti nei quali il tempo vorrebbe comprimerla, e indica il contenuto del futuro.” (Vasilij Kandinskij, Punto, linea, superficie) BLEU DE CIEL (AZZURRO CIELO) di Wassily Kandinsky. Dipinto realizzato nel 1940, è la reazione di Kandinsky alla guerra appena cominciata. Kandisky morirà solo quattro anni più tardi, nella sua casa di Parigi dove, in tempo d’occupazione vive recluso con sua moglie Nina. L’Azzurro cielo è quello che vede dalla finestra del suo studio...

Leggi di più


Carla Fossi - Affiorare di un ricordo - tecnica mista - 60x60.
Uno dei dipinti più cari ed importanti per Carla. E' l'espressione di un qualcosa che era rimasto in sospeso dentro di lei, memorie inconsce che sono riaffiorate, trasformandosi in espliciti ricordi. Articoli - Artisti che conosco - Astrattismo - PITTURA XX° e XXI° secolo

La gentilezza dell’artista fiorentina Carla Fossi mi ha permesso di incontrarla un pomeriggio nella sua abitazione sulle colline di Firenze e di scoprire, attraverso il suo racconto e le sue opere un percorso artistico iniziato molto presto. Dopo il Liceo Artistico, Carla Fossi frequenta l’Accademia della Belle Arti di Firenze ed il corso di pittura del maestro Silvio Loffredo, figura di spicco del panorama artistico internazionale le cui opere si trovano oggi esposte al Museo...

Leggi di più


Cinzia Pistolesi - Nel Tempo, 2016 - smalto e acrilico su tela - 70x100 cm Articoli - Artisti che conosco - Astrattismo - PITTURA XX° e XXI° secolo

Nell’articolo Il racconto di sè nella pittura di Cinzia Pistolesi del 25 novembre scorso, si può leggere che i dipinti di Cinzia Pistolesi, pittrice fiorentina contemporanea, sono la pura espressione di sé stessa; sono le sue intime emozioni e sensazioni che scaturiscono all’improvviso, energie che si manifestano e guidano l’artista che le traduce sulla tela in modo impulsivo, senza disegni, né costruzioni “premeditate”, lasciando che siano colori e materia a realizzare forme altamente soggettive, che mancano di un...

Leggi di più


Bahr à la Goulette - tecnica mista su pannello di legno - 73x41 cm - "In quest'opera, non c'è solo il mare tra Tunisi e Mazzara del Vallo, ma anche tutta la musica del francese, dell'italiano, del siciliano e dell'arabo che si sentono parlare ancora oggi a La Goulette. Ed è proprio questo misto di culture e d'armonia che rende questo posto semplicemente magico." (Christiane Blais) Articoli - Artisti che conosco - PITTURA XX° e XXI° secolo - Stili e artisti vari

Luminosità e vivacità sono le caratteristiche che mi hanno colpita appena ho incontrato Christiane Blais. Siamo state qualche ora insieme e durante la conversazione sono emersi alcuni aspetti totalmente opposti, ma spesso complementari e cioè l’amore per la riflessione, il silenzio e talvolta la solitudine. “Per fare le scelte giuste nella vita, è necessario entrare in contatto con la propria anima. Per fare questo, è necessario sperimentare la solitudine, di cui molte persone hanno paura....

Leggi di più


Cinzia Pistolesi, une peintre qui se raconte à travers ses toiles Articoli - Artisti che conosco - Astrattismo - PITTURA XX° e XXI° secolo

J’ai rencontré Cinzia Pistolesi dans sa maison-atelier sur les collines de Florence, un monde à part, où la paix et le silence règnent et permettent à l’artiste, tous les jours, de sentir et entendre les sentiments, les émotions et les pensées longtemps contrôlées, mais récalcitrantes et prêtes à se manifester avec des peintures exceptionnelles, en forme et contenu. Elle est douce et tranquille, Cinzia, mais possède en soi des flots aux eaux limpides, écumes vigoureuses...

Leggi di più


Il racconto di sè nella pittura di Cinzia Pistolesi Articoli - Artisti che conosco - Astrattismo - PITTURA XX° e XXI° secolo

Ho incontrato Cinzia Pistolesi nella sua abitazione-studio sulle colline di Firenze, un mondo a parte, fatto di pace e di silenzio che permette alla pittrice, ogni giorno di sentire ed ascoltare sensazioni, emozioni e pensieri a lungo controllati ma ora recalcitranti e pronti a manifestarsi con dipinti d’eccezione, in forma e contenuto. E’ dolce e serena Cinzia ma anche un fiume in piena dalle acque cristalline, spumeggianti e fragorose che con grande impeto la travolgono,...

Leggi di più