Articoli / Attualità - Arte- Informazione - Cultura

L’isola è Lanzarote, nell’arcipelago delle Canarie, l’Artista è César Manrique (1919-1992), talento multidisciplinare, pittore, scultore, architetto, disegnatore urbanistico e paesaggistico, uno dei pionieri dell’arte astratta in Spagna e dell’ecologismo, grande conservatore del patrimonio artistico.

Anche se egli amava dire : “prima di tutto mi considero un pittore”, non si può immaginare Lanzarote com’è oggi, isola incontaminata, accogliente e culturalmente molto interessante senza César Manrique; l’ho potuto constatare con i miei occhi nell’agosto 2014 quando vi ho passato le vacanze estive, scoprendo con meraviglia le bellezze dell’isola valorizzate dal lavoro di Manrique.

César Manrique pittore

c-manrique-mural-libertaearte

Murale

c-manrique-tierras-rojas-y-negras-libertaearte

Tierras rojas y negras, 1944 – olio su tela

César Manrique studiò a Madrid ma era originario di Lanzarote dove, nel 1942 fece la sua prima mostra di pittura; fu l’inizio di una lunga serie di personali e collettive in tutto il mondo, fino ad approdare, negli anni ‘60 a New York, all’epoca la mecca dell’arte.

Lì si stabilì per qualche anno ma l’amore e la grande nostalgia per la sua terra lo riportarono definitivamente a Lanzarote con in mente un grande progetto: “ … trasformare la [sua] isola natale in uno dei luoghi più belli del pianeta, date le infinite possibilità offerte da Lanzarote “;
l’artista la vedeva come una tela su cui esprimere le proprie idee artistiche, culturali e di difesa dei valori ambientali, attraverso opere ed interventi sul territorio, incentivando cultura ed artigianato.

La sua travolgente personalità, il suo carisma e la sua straordinaria visione della relazione tra uomo e natura entusiasmarono gli abitanti e le autorità del luogo che si lasciarono pervadere dalla sua idea di un’isola in progresso, aperta ad un turismo in armonia con la sua natura vulcanica ed integrato col territorio.

“Per me, era il luogo più bello della Terra. E mi resi conto che, se fossero stati capaci di vederlo attraverso i miei occhi, allora l’avrebbero pensata come me”.

Jameos del Agua

jameos-del-agua-lanzarote-5-libertaearte

Jameos del Agua. Complesso di Grotte Sotterranee createsi tra i 3000 e i 4500 anni fa in seguito ad una eruzione vulcanica. Manrique unì l’opera della natura con l’opera dell’uomo realizzandoci un Giardino Botanico, un Auditorium , un Ristorante ed una Piscina.

Nell’isola delle Canarie sono nati col tempo giardini, belvederi, centri culturali, attrattive e ricezioni turistiche che, moderate e rispettose ne hanno conservato tutta la pace, il silenzio ed il valore ambientale, conferendole tuttavia notevole originalità, attrattiva e modernità.

César Manrique architetto

Casa-museo del Campesino (contadino)

La Fondazione-museo di Manrique

 

La casa-museo di Manrique

César Manrique scultore

Monumento alla Fecondità

cmanrique-scultura-fecundidad-libertaearte

Sculture all’ingresso di attrazioni turistiche

I”Juguetes del viento” cioè “giocattoli del vento”, strutture in ferro mobili, pesanti e solide, composte da sfere, cerchi e piramidi; con il vento diventano eteree, senza peso, stabilendo un complicato movimento di rotazione opposto. Manrique pensò ai mulini a vento esistenti sull’isola in passato e li volle idealmente sostituire, in quanto ormai quasi scomparsi.

 

Nel 1978 César Manrique fu insignito del Premio Mondiale per l’Ecologia e Turismo e nel 1993 Lanzarote è stata riconosciuta dall’Unesco Riserva della Biosfera.

Mirador del Rio

mirador-del-rio-lanzarote-libertaearte

Il Giardino di Cactus

I particolari vigneti di Lanzarote

vigne-lanzarote-3-libertaearte

Da queste piccole viti, coltivate su terreno vulcanico e protette dal vento con muretti di pietra, vengono prodotti vini Malvasia DOC

 

vigne-lanzarote-libertaearte

Si può dire quindi che malgrado le opere d’arte di Manrique siano state numerose e di riconosciuta qualità, il suo più grande capolavoro risiede in Lanzarote.

César morì nel 1992, a 73 anni in un banale, tragico incidente stradale, nei pressi della sua Fondazione.

LeA

Fonti:
cesarmanrique.com
ciaoisolecanarie.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *