Articoli / Attualità - Arte- Informazione - Cultura

Senza calore
i boccioli non si dischiudono

Sono stata,
ero,
ma non io.

Pezzi di menti umane
Ammassate senza ordine
Entità inconsapevole, indecifrabile
Fantasma avvolto nella nebbia
Faticoso, infinito tormento
Vuoto incolmabile
Cuore impermeabile
Entità usurpatrice e tiranna.

E nel frattempo vivere,
ma non io.

Senza calore
i boccioli non si dischiudono
Ma i germogli nel profondo
anelano al sole

Emanazioni luminose
Forza e disperazione
Barlume tenue di dolce speranza
Da dove arrivate?

Infiniti frammenti tremano
Immagini scomposte
Che si scuotono nel loro torpore
Si animano
Danzano e si manifestano
Lottano per la luce
Lottano per sbocciare.

Riscatto, dignità, diritto.

E nel frattempo vivere,
finalmente io

LeA

Luz Marina Aguzzoli
Diritti riservati ©
Legge: 22/4/41 n.633

germoglio-felce-www.libertaearte.com


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *