Pino Daeni, pittore impressionista. Il suo successo in Italia e in America – Libertà e arte
Libertà e arte

Pino Daeni

Pino Daeni, pittore impressionista. Il suo successo in Italia e in America

Nacque a Bari nel 1939 Giuseppe Dangelico, in arte Pino Daeni e con le sue rassicuranti e inconfondibili tele ha trasmesso sensazioni di calore, nostalgia, amore e famiglia, le stesse probabilmente che visse lui da piccolo e poi da ragazzo circondato dalle sorelle, le zie, i cugini, dal mare e le spiagge, sue fonti d’ispirazione.

Pino-Daeni-libertaearte
Pino Daeni

Il mondo dell’artista pugliese è prevalentemente femminile e romantico, popolato da giovani donne seducenti e madri dolcissime, eleganti o semplici, rappresentate in varie occasioni e vari atteggiamenti; non mancano tuttavia dei bellissimi ritratti maschili, la tenerezza dei bambini e la bellezza della natura.
Con colori tenui e caldi, Daeni ha creato in una parte delle sue opere atmosfere intime e soffuse, piene di sentimento ed evocatrici del passato, mentre in altre prevale l’ allegria e la freschezza attraverso colori accesi e una grande luminosità.

Pino-Daeni-Reflections-libertaearte
Reflections

Grazie alla sua capacità di catturare espressioni e movimenti fugaci, per il suo stile raffinato, la precisione e la scioltezza del tratto, Daeni divenne famoso prima in Italia e poi negli Stati Uniti realizzando dipinti ad olio, stampe giclées e serigrafie molto ricercate. Oltre ad essere un rinomato pittore egli fu uno degli illustratori più pagati e produttivi del suo tempo, realizzando numerosissime copertine di libri, poster di film e illustrazioni di riviste.

Pino-Daeni-7-libertaearte

Formatosi all’Istituto d’Arte di Bari e all’Accademia di Brera a Milano, Pino Daeni fu profondamente influenzato dai preraffaelliti, dai macchiaioli e da artisti come Sargent, Sorolla e Boldini.
Il suo lavoro, fino al 1978 raccolse in Italia numerosi premi e riconoscimenti e le due grandi Case Editrici Mondadori e Rizzoli gli commissionarono un gran numero di illustrazioni per libri.

Nel 1978 Pino decise di trasferirsi con la famiglia negli Stati Uniti in cerca di ulteriore libertà artistica e opportunità. Fu presto scoperto dalla famosa Galleria Borghi, che tenne diverse mostre prestigiose delle sue opere a New York e Boston. Inoltre, Daeni attirò l’attenzione di prestigiose Case Editrici statunitensi che iniziarono anche loro a commissionargli le copertine dei loro libri. La sua popolarità crebbe presto all’interno della comunità letteraria e, con il suo stile unico Pino divenne l’artista-on-demand per eccellenza, dominando il mercato e arrivando ad illustrare nel corso di quegli anni le copertine di oltre 3.000 libri.

Pino-Daeni-Pewter-Vase-libertaearte
Pewter vase

Mentre lavorava come illustratore di punta del settore, Pino realizzava anche dipinti ad olio e, a partire dal 1992 decise di dedicarsi esclusivamente alla sua pittura impressionista; le sue opere divennero in poco tempo molto richieste negli Stati Uniti ed apprezzate dai collezionisti di tutto il mondo.
Ancora oggi, a otto anni dalla sua morte, avvenuta nel 2010 per malattia, il lavoro di Pino Daeni continua ad apparire nelle gallerie d’arte internazionali e le sue stampe si vendono per migliaia di dollari.

LeA

Siti dell’artista e fonti
pino-artist.com
www.pinoart.com
en.wikipedia.org
artshopnc.com
es.pinterest.com

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi gli articoli via email