Articoli / Artisti che conosco

Non uno, bensì cinque artisti sono i protagonisti della mostra d’arte contemporanea inaugurata il primo Ottobre a Firenze presso la Sede della storica Galleria “Gadarte”, con il patrocinio del Comune.

La mostra, dal titolo “Onirica, dal Sogno al Segno” è la terza rassegna di Arte onirico-simbolica organizzata dall’Associazione culturale fiorentina; rimarrà aperta al pubblico fino al 13 Ottobre prossimo.

mostra-onirica-dal-sogno-al-segno-firenze-gadarte-4-libertaearte

Gli artisti partecipanti si sono confrontati con il tema impalpabile, evanescente ed incomprensibile del sogno e hanno affrontato con il loro talento il difficile passaggio dal “sogno al segno”;
ognuno di loro, attraverso i segni della sua personale espressione artistica ha infatti reso percettibile e reale il mondo onirico; gli irreali, rarefatti e fantastici sogni si sono trasformati in forme e colori, suscitando emozione, stupore e anche dolci ricordi di un’infanzia lontana.

Il pittore Andrea Becheroni, la scultrice giapponese Kiyoko Hirai e le pittrici Carla Fossi, Cinzia Pistolesi e Margherita Oggiana ideatrice e curatrice della mostra, animano quest’interessante rassegna dove stili e culture diverse s’incontrano e dialogano col linguaggio dell’Arte.

Andrea Becheroni
“Guardavo volteggiare il palloncino rosso legato al filo bianco e così ho cominciato a sognare. Un sogno portato dal vento così in alto che il bambino di allora adesso può realizzare: sognare mondi che altri potranno forse vedere ed apprezzare” (AB).

“Cala la notte ed i lampioni gettano la loro luce sulla città ed ecco la nave dei sogni salpa, spiega le vele ed il viaggio inizia, navigando per il mare indecifrabile dei sogni”.

andrea-becheroni-la-nave-dei-sogni-libertaearte

Andrea Becheroni – La nave dei sogni, 2016 – acrilico e tempera su cartone telato

 

Carla Fossi
“L’ispirazione scaturita da un sogno può condurre alla creazione di un disegno o di un dipinto in gradi di valicare i confini del tempo e dello spazio reale” (CF).

carla-fossi-natura-uprising-libertaearte

Carla Fossi – Natura Uprising, 2016 – Incisione su zinco – 25×40

Kiyoto Hirai
“Come artista, vorrei essere una ricercatrice del mondo vero e dell’umanità dietro la tenda visibile, chiamata realtà” (KH).

Margherita Oggiana
“Immenso, onirico non luogo non tempo non spazio dove tutto sembra più reale del vero. Eternamente vado dove porta il mio sogno” (MO).

margherita-oggiana-addomestico-la-mia-ombra-libertaearte

Margherita Oggiana – Addomestico la mia ombra – olio su tavola

“Fu chiesto ad un gufo di fare ciò che sapeva. Egli gridò e parlò alle stelle del mattino. E gridò ancora e parlò all’alba” (Canto Yuman e Yaqui)

margherita-oggiana-dialogo-notturno-libertaearte

Margherita Oggiana – Dialogo notturno – olio su tela –50×70

Cinzia Pistolesi
“Ancora bussi alla mia porta e mi trovi qui distesa fra giochi rotti e coriandoli di stupore. Tu grande faro, tu castello illuminato, tu dolce rifugio dell’anima mia. Tu sei il sogno” (CP).

LeA

Mostra “ONIRICA. DAL SOGNO AL SEGNO”
Dal 1° al 13 Ottobre presso Galleria GADARTE
Via Sant’Egidio, 27/r – Firenze – Tel. 055 2480333
Orario mostra: dal martedì al sabato ore 10-12/16-19 Domenica ore 16-19
www.gadarte.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *