Articoli / Attualità - Arte- Informazione - Cultura

Oggi 25 Ottobre 2015 è l’anniversario della morte di Alfonsina Storni Martignoni (1892-1938), poetessa, drammaturga e giornalista svizzero-argentina.

Insegnante, ragazza madre, femminista, si è battuta per i diritti delle donne diventando molto nota e amata in America Latina ma anche in Europa dove ha conosciuto numerosi intellettuali e scrittori.

La poesia “L’inquietudine del Roseto” la scrisse a 24 anni. Trasuda tormento, rabbia, forza, coraggio, orgoglio.

LeA

L’inquietudine del roseto 

Io sono come la lupa
Ruppi con il branco
E me ne andai in montagna,
Tediata della piana.
Io ho un figlio frutto dell’amore, amore senza legge.

Io sono come la lupa, vivo da sola e me ne frego
Del branco. Il cibo me lo guadagno ed è mio
Dovunque lo trovi, perché ho una mano
Che sa lavorare e un cervello ch’è sano.
Il figlio e dopo io, e dopo… quel che sarà.

Alfonsina Storni Martignoni

Alfonsina Storni a 24 anni quando pubblicò L'inquietudine del Roseto

Alfonsina a 24 anni quando pubblicò "L'inquietudine del Roseto"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *