Articoli / Attualità - Arte- Informazione - Cultura

Il mese scorso, prima di soggiornare nella Penisola di Pelion (NELLA TERRA DEI CENTAURI: Penisola di Pelion – Grecia), mi sono fermata due giorni a Salonicco (o Tessalonica), seconda città della Grecia per popolazione, importanza commerciale e finanziaria.

Il nome greco di Salonicco è Thessaloniki e mi piace raccontarne qui l’origine.

La città venne fondata attorno al 316/315 a.C. da Cassandro I, re dei Macedoni e fu lui a darle questo nome, volendola chiamare come sua moglie, Thessaloniki appunto. La regina, sorellastra di Alessandro Magno, era figlia di Filippo II e si narra che mentre Filippo stava ampliando con successo i confini del proprio regno in Tessaglia, la moglie diede alla luce una figlia e al suo ritorno a casa il sovrano annunciò che la neonata avrebbe avuto il nome di Thessaloniki, ovvero “Vittoria in Tessaglia”.

Salonicco è una città gradevole, sul mare, con grandi ed eleganti piazze ma non sorprendente ad eccezion fatta per un’opera d’arte che si trova sul lungomare, al porto. Si tratta di una scultura originalissima: “Gli Ombrelli” (UMBRELLAS 1993) dello scultore greco Georgios Zongolopoulos, nato ad Atene nel 1903 e morto nel 2004, alla veneranda età di 102 anni.

Georgios_Zongolopoulos_in_Thessaloniki (3)

Georgios Zongolopoulos e i suoi Ombrelli

La scultura è alta 13 metri e lascia veramente estasiati. Delicata, suggestiva area, ammutolisce in un primo momento il visitatore per poi invitarlo a giocare con lei, facendogli assumere mille pose diverse intorno ad essa ed invogliandolo a scattare infinite fotografie.

L’opera, insieme di ombrelli sospesi sostenuti da assi diagonali, fu installata nel 1993 a Venezia, in occasione della 45esima Biennale. Nel 1997 venne collocata sul lungomare di Salonicco, quando la città fu nominata capitale europea della cultura. Da allora, i suoi abitanti hanno adottato la scultura che è diventata un punto di riferimento per la città.

LeA

Fonti:

Foto di G. Zongolopoulos: commons.wikimedia.org
it.wikipedia.org

Commenti

  1. Rodica Buzgai Dice: febbraio 7, 2016 at 7:15 pm

    Bravissima! Complimenti. Ho trovato gli argomenti trattati molto interessanti. Molto bella anche la grafica del sito. Un abbraccio

  2. Grazie Rodica ! Sono felice di poter “donare” qualcosa. Un abbraccio anche a te e a presto !

  3. Io sono un po’ ignorante, ma ricordo che Carlo Magno è stato incoronato la notte di Natale dell’800, dopo Cristo, ma comunque 800. Ok matusalemme e tanti altri, ma dal 315a.C. a qualsiasi 800 mi paiono parecchi…. Essendo Grecia, Balcani, Filippo, un Magno qualsiasi non ti suonava Alessandro?

    • Ciao Jo e grazie per aver segnalato il grosso errore che ho prontamente corretto. E’ stata di sicuro un distrazione dovuta all’inesperienza, dato che quest’articolo è stato uno dei primissimi che ho pubblicato, due anni fa; probabilmente sono anche un po’ più ignorante di te e l’errore non mi è saltato all’occhio nel rileggere prima di pubblicare. Grazie ancora e buona giornata!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *