Articoli / Attualità - Arte- Informazione - Cultura

Il Belgio, nel corso dei secoli ha sempre giocato un ruolo importante nel mondo artistico ed in particolare in quello della pittura; solo per ricordare alcuni grandi nomi: da Jan Van Eyck (1300-1400), i Brueghel, Rubens e Van Dijk (1500-1600), Paul Delvaux, Fernand Khnopff e René Magritte (1800-1900), fino a Jean-Michel Folon, scomparso nel 2005.
Ma centinaia d’altri artisti hanno contribuito ad arricchire questo panorama artistico e continuano a farlo, come il pittore contemporaneo Jan De Vliegher.

Jan-De-Vliegher-studio-1-libertaearte

Jan-De-Vliegher-libertaearte

Jan De Vliegher, nato nel 1964 ha studiato pittura presso l’Istituto Superiore delle Belle Arti di Gand, vive e lavora a Bruges e dal 1997 ininterrottamente espone le sue opere in importanti mostre di tutto il mondo.

I temi affrontati dall’artista belga sono molteplici ma oggi vorrei soffermarmi su uno in particolare, assolutamente nuovo ed originale: la rappresentazione su tela di antichi e pregiati servizi di porcellana, piatti, bicchieri di cristallo e argenterie che Jan ha avuto occasione di fotografare nei vari musei e castelli che ha visitato in Belgio e all’estero, come Versailles, il Castello di Schönbrunn a Vienna o il Victoria and Albert Museum di Londra.

Jan-De-Vliegher-porcellane-4-libertaearte

Jan-De-Vliegher-porcellane-2-libertaearte

Jan-De-Vliegher-argenti-17-libertaearte

Jan-De-Vliegher-porcellane-16-libertaearte

Jan-De-Vliegher-glasses-3-2010-libertaearte

Jan-De-Vliegher-porcellane-10-libertaearte

Jan-De-Vliegher-porcellane-18-libertaearte

Infatti, la tecnica di Jan De Vliegher è dipingere la realtà sulla base di fotografie che scatta numerose.
L’artista ne sceglie un certo numero del quale studia la composizione, la forma, il colore e la prospettiva e quindi adatta l’insieme al computer per preparare i dipinti che realizza su tele di grandissime dimensioni, con vigorose pennellate di sgargianti colori ad olio, cercando di catturare quanta più luce possibile.

Jan e il suo studio (di dimensioni adeguate alla grandezza delle opere)

Jan-De-Vliegher-studio-4-libertaearte

Jan-De-Vliegher-studio-2-libertaearte

La fragilità e la delicatezza dei soggetti si contrappone alla forte manualità del pittore ma è proprio questo suo stile inconfondibile che sembra ridare vita agli antichi oggetti;
De Vliegher non si accontenta di riprodurre fedelmente la realtà riproponendo semplici pezzi d’antiquariato, egli tralascia i dettagli e si concentra sull’essenza e l’atmosfera dei soggetti trasmettendo loro calore, luminosità ed energia.

Jan-De-Vliegher-piatti-35-libertaearte

Jan-De-Vliegher-piatti-37-libertaearte

Jan-De-Vliegher-porcellane-13-libertaearte

Jan-De-Vliegher-porcellane-12-libertaearte

Jan-De-Vliegher-porcellane-22-libertaearte

Jan-De-Vliegher-porcellane-6-libertaearte

L’artista pone il suo lavoro al centro di un argomento molto discusso nel corso degli anni: il rapporto tra il concetto di realtà, la pittura, e lo stato della fotografia, impegnandosi nella ricerca artistica senza voler trasmettere particolari messaggi sociali o esprimersi in modo profondo e visionario.

Jan-De-Vliegher-glasses-1-libertaearte

Jan-De-Vliegher_glasses-8-2014-libertaearte

Jan-De-Vliegher-glasses-6-libertaearte

Jan-De-Vliegher-porcellane-19-libertaearte

Jan-De-Vliegher-porcellane-20-libertaearte

Jan-De-Vliegher-porcellane-23-libertaearte

La combinazione di realismo figurativo ed una tecnica astratta nelle opere di Jan De Vliegher ha portato i critici a parlare di Espressionismo astratto, movimento artistico statunitense successivo alla seconda guerra mondiale.
Gli è stato attribuito anche qualcosa di barocco e di romantico; personalmente, ci vedo numerosi riferimenti all’impressionismo, soprattutto nei paesaggi, nei giardini, nelle facciate di case e palazzi e negli interni di castelli.

Jan-De-Vliegher-porcellane-8-libertaearte

Jan-De-Vliegher-porcellane-3-libertaearte

Jan-De-Vliegher-porcellane-21-libertaearte

Si può dire quindi che l’estro ed il talento di Jan De Vliegher sono talmente unici da renderli difficilmente collocabili in una precisa corrente artistica.

Attualmente le opere del pittore sono esposte in Germania e a Marzo prossimo saranno in mostra a New York.

LeA

Fonti: 
thefrenchtangerine.com
veniceprojects.com
gowlangsfordgallery.co.nz
brandtgallery.com
galeriezwarthuis.be
paperblog.fr
artodyssey1.rssing.com
artsyforager.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *