I colori del Mediterraneo nei dipinti di Christiane Blais – Libertà e arte
Libertà e arte

Christiane Blais

I colori del Mediterraneo nei dipinti di Christiane Blais

Luminosità e vivacità sono le caratteristiche che mi hanno colpita appena ho incontrato Christiane Blais. Siamo state qualche ora insieme e durante la conversazione sono emersi alcuni aspetti totalmente opposti, ma spesso complementari e cioè l’amore per la riflessione, il silenzio e talvolta la solitudine.

Christiane Blais
Christiane Blais

“Per fare le scelte giuste nella vita, è necessario entrare in contatto con la propria anima. Per fare questo, è necessario sperimentare la solitudine, di cui molte persone hanno paura. Perché è nel silenzio che si arriva a sentire la verità ed a trovare soluzioni.” (Deepack Chopra)

chistiane-blais-ba-II-libertaearte
Bahr o Il Silenzio – tecnica mista su tela – 120×90 – Dipinto ispirato proprio dal silenzio.

Lo stesso giorno, guardando i suoi dipinti, vi ho ritrovato esattamente le stesse caratteristiche, nei soggetti, nella tecnica e nei colori.

Christiane Blais è nata in Québec, Canada ma da venti anni abita in Italia, dividendosi tra Palermo e Firenze; da diversi anni possiede una terza patria, la Tunisia e soprattutto il deserto del Sahara dal quale è stata letteralmente stregata e dove torna ogni volta che può.

Nel corso della sua carriera pittorica, Christiane ha passato fasi diverse in cui le sue opere hanno subito varie metamorfosi di stile e nei temi affrontati; se fino a qualche tempo fa la sua pittura era essenzialmente figurativa, di recente ha deciso di dedicarsi all’astrattismo, per sperimentare, cercare evoluzione e rinnovamento.

“L’astrattismo è libertà totale di espressione, come la musica trasmette un messaggio che l’uomo percepisce, prima di tutto, con il cuore e solo dopo con la mente.
M’ispiro a qualsiasi forma di vita, cultura, sentimento, un graffio, un suono od un profumo, un gesto, un modo di essere, cioè qualsiasi mezzo l’uomo usa per comunicare e per trasmettere un messaggio.” (Christiane Blais)

christiane-blais-maktoub-libertaearte
Maktoub – tecnica mista su tela, 80×80
“Ti amo né con il cuore né con la mente. Il cuore si può fermare e la mente può dimenticare. Ti amo con la mia anima, poiché l’anima non si ferma mai, né dimentica.” (Rumi)

I dipinti di quest’artista evocano popoli, culture e paesaggi molto diversi tra loro e solo apparentemente lontani: la Toscana e la Sicilia, due Regioni molto differenti ma appartenenti allo stesso Paese, la Tunisia che pare così distante ma di fatto vicinissima alla Sicilia, solo sull’altra sponda del Mediterraneo.
Nord, Sud, Italia, Tunisia, mai come oggi sentiamo parlare di contraddizioni, pregiudizi e intolleranza; ma questo a Christiane non interessa, lei fa arte per trasmettere solo il bello di queste tre terre e di questi tre popoli che ama profondamente, ai quali ha donato la sua vita, il suo cuore e il suo destino, da cui prende ispirazione per dipingere.

christiane-blais-bahr-a-la-goulette-libertaearte
Bahr à la Goulette – tecnica mista su pannello di legno – 73×41 cm – “In quest’opera, non c’è solo il mare tra Tunisi e Mazzara del Vallo, ma anche tutta la musica del francese, dell’italiano, del siciliano e dell’arabo che si sentono parlare ancora oggi a La Goulette. Ed è proprio questo misto di culture e d’armonia che rende questo posto semplicemente magico.” (Christiane Blais)
U Munti (Palermo) - tecnica mista su tela - 80x80
U Munti (Palermo) – tecnica mista su tela – 80×80
christiane-blais-duo-rosso-libertaearte
Duo rosso – tecnica mista su tela – 80×60 – Unione insolita e magica tra Firenze e Siena

“E’ un amore intenso, mi dice Christiane, che sento per queste due Regioni italiane e per la Tunisia, un filo sottile che mi collega tra la sponda nord e la sponda sud del Mediterraneo. Con la mia arte cerco di esprimere ed illustrare i sentimenti vissuti e la bellezza incontrata su queste terre, vicine l’una dall’altra eppure così lontane. Dipingo per dare forma alla magia, all’amore, alle esperienze ed alla visione del tutto condivisa con i diversi popoli. Dipingo quando le sole parole non bastano…Oso sperare, a modo mio, con la mia arte, di ampliare l’immaginario dei popoli e delle persone e di far conoscere la bellezza dell’altra sponda del Mediterraneo, quella che non conoscono, riducendo così i pregiudizi per il diverso.”

christiane-blais-oasi-ombra-libertaearte
Oasi, ombra – 50×40
christiane-blais-girasoli-libertaearte
Girasoli – dedicati alla Toscana
christiane-blais-stromboli-libertaearte
Stromboli – Tecnica mista su tela – 80×60
christiane-blais-nmenzu-di-lu-mari-trittico-libertaearte
Nmenzu di Lu Mari, trittico – tecnica mista su legno, 58×23 – 78×84

E’ questo che si coglie nei dipinti di Christiane Blais; dipinti solari, dai colori accesi o più tenui ma comunque sempre pervasi da un impercettibile velo che crea atmosfere sognanti;
le sapienti pennellate dell’artista trasformano le tele in miraggi immersi nella calura del Sud, con distese di acqua e di sabbia, lontani orizzonti che lasciano solo intravedere, quasi indovinare la tremolante presenza umana. Poi ci sono i personaggi le cui sembianze sono volutamente vaghe, imprecise, una mescolanza di abiti e di colori a sottolineare l’unicità tra le persone.

christiane-blais-dal-sahara-alla-toscana-libertaearte
Dal Sahara alla Toscana

Omaggio a Modigliani

In quest’opera l’azzurro rappresenta l’infinito, come l’universo e come il genio di Modigliani, l’oro è il valore che rappresenta per me la figura, l’uomo e l’Artista Modigliani. Questo dipinto è istintivo come l’ arte ed lo spirito ribelle, senza regole dell’artista, è primitivo come l’origine dell’arte dalla quale era ispirato, è lungo come i colli delle donne da lui ritratte.

LeA

 

mostra-personale-christiane-blais-libertaearte

Commenti

2 commenti su “I colori del Mediterraneo nei dipinti di Christiane Blais

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi gli articoli via email