Articoli / Attualità - Arte- Informazione - Cultura

Qualche mese fa scrissi un articolo sul Caffè “Les Deux Magots” (Il fascino dei Caffè Artistici parigini: Les Deux Magots), uno dei numerosi Caffè artistici e letterari che fiorirono a Parigi dalla seconda metà dell’Ottocento in poi.
Vorrei proseguire questa affascinante rassegna parlando del Caffè “La Rotonde”.

Storico concorrente del dirimpettaio Café du Dome, La Rotonde aprì nel 1911 nel quartiere di Montparnasse e divenne ben presto fra i punti di ritrovo più frequentati da artisti, scrittori e filosofi, durante il periodo tra le due guerre.

cafè-la-rotonde-parigi-libertaearte

Il locale è celebre per la descrizione fatta da Hemingway in “The Sun Also Raises”: “Non importa in quale cafè di Montparnasse chiedi ad un tassista di farti portare dalla sponda destra del fiume, ti porteranno sempre alla Rotonde”.

Pablo Picasso, che aveva uno studio nelle vicinanze lo scelse come luogo d’incontro; esiste un suo dipinto chiamato “Nel Caffè de La Rotonde” che ritrae due clienti del caffè, stranamente datato 1901 benché, come ho detto sopra, il locale sia stato inaugurato nel 1911.

pablo-picasso-nel-cafe-la-rotonde-libertaearte

Pablo Picasso – Nel Caffè de La Rotonde, 1901 – Kreeger Museum, Washington

Fra i nomi illustri che frequentarono La Rotonde ci furono Diego Rivera (marito di Frida Kalho), Federico Cantù, il giapponese Tsuguharu Foujita, Max Ernst, Paul Gauguin, Ernest Hemingway, Gibran Khalil, Kandinsky, Henry Miller, il poeta francese Andre Salmon, Jean-Paul Sartre e Jean Cocteau oltre a molti altri artisti o addirittura a famosi esiliati russi come Lenin e Trotsky.

leonard-Tsuguharu-Foujita-Cafe-libertaearte

Léonard Tsuguharu Foujita (Giappone (1886–1968) – Café – 1918

modigliani-picasso-andre-salmon-la-rotonde-1916-libertaearte

Modigliani, Picasso e André Salmon a La Rotonde

picasso-e-paquerette-la-rotonde-libertaearte

Picasso con l’attrice e modella francese Paquerette con la quale ebbe una relazione. Qui sono al Cafè La Rotonde, nel 1916, fotografati dal poeta Jean Cocteau.

Nel 1914 l’artista e scrittrice inglese Nina Hamnett, nota per il suo spirito libero e anticonformista, arrivò a Montparnasse e passò la sua prima sera fra la comunità bohémienne a La Rotonde dove venne avvicinata al tavolo da Amedeo Modigliani, che diventerà il suo primo grande amico parigino.

Proprio Modigliani era fra gli artisti meno abbienti ai quali il proprietario del locale, Victor Libion permetteva di rimanere seduti nel suo bar per ore, accettando spesso un loro disegno o un dipinto come pagamento, creando così col tempo una vera e propria collezione di opere d’arte.

La Rotonde oggi, con i dipinti lasciati dagli artisti.

cafe-la-rotonde-1-libertaearte

Tullio-Garbari-intellettuali-del-caffè-la-rotonde-libertaearte

Tullio Garbari – Intellettuali del Caffè La Rotonde, 1925

La Rotonde è stata ristrutturata nel 1958, perdendo un po’ il suo aspetto originale ma continua ad essere un locale di grande attrattiva, soprattutto turistica.

foto-cafe-de-la-rotonde-libertaearte

LeA


Commenti

  1. Is that possible to read this articles in english or french?Thank you.

    • Bonjour Michal, merci de m’avoir écrit et d’avoir preté attention à mon Blog. Je vous répond en français car pour moi c’est pus facile qu’en anglais. En ce qui concerne la traduction des articles, malheureusement ce n’est pas très simple: j’y ai déjà pensé plusieurs fois et j’ai exclu la traduction automatique de Google car elle est vraiment mal faite et insuffisante; donc je devrais traduire tous les articles personnellement et ce serait un travail énorme. Toutefois, s’il ya un article en particulier que vous voudriez lire en français, je serais heureuse de la traduire pour vous. Bonne journée et à bientot j’espère.

  2. Merci,j’aime beaucoup votre blog’Il est parfait!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *