Articoli / Attualità - Arte- Informazione - Cultura

Firenze, Museo degli Innocenti, i Putti di Andrea della Robbia, inimmaginabile ed inaspettata emozione !

Si tratta di 10 putti realizzati in terracotta da Andrea Della Robbia (1435-1525) nella seconda metà del 1400 e da allora collocati sulla facciata dell’Istituto o Spedale degli Innocenti, a Firenze.

Quest’anno sono stati staccati, restaurati dall’Opificio delle Pietre Dure ed eccezionalmente esposti all’interno del Museo.

putti-andrea-della-robbia-firenze-www.libertaearte.com

I putti di Andrea Della Robbia esposti al Museo dell’Istituto degli Innocenti

A fine Ottobre questi stupendi “bambini” verranno riposti “nelle loro culle”, ovvero nei tondi sulle arcate della facciata, seguendo il calendario dei già programmati lavori di restauro e manutenzione della facciata stessa, che stanno per iniziare.

Comunque, fino ad allora ritengo sia stata offerta una splendida opportunità per poter ammirare da vicino questi capolavori, in tutto il loro splendore !

A parer mio si tratta veramente di un’occasione più unica che rara dato che l’ultima volta in cui le sculture sono state smontate risale alla seconda guerra mondiale per porle in salvo e difenderle dalla distruzione bellica.
Il loro precedente lavoro di manutenzione fu eseguito tra il 1966 e il 1970 ma, presumibilmente, senza staccarli.

I dieci fanciulli, che testimoniano la grande sensibilità dell’artista e di Firenze nei confronti dell’infanzia abbandonata, sono tutti diversi fra loro: nelle dolci varietà di espressione e nelle variopinte fasce che li avvolgono, lunghe strisce di stoffa che servivano a proteggerli e a raddrizzare loro le ossa, come si pensava all’epoca; queste bende appaiono in alcuni “nocentini” ancora ben strette, mentre in altri si stanno slacciando fino a scoprire completamente i loro piccoli bianchissimi corpi.

scultura-terracotta-putto-andrea-della-robbia-3-firenze-www.libertaearte.com

Putto di Andrea Della Robbia

La tecnica usata da Andrea della Robbia è quella della “scultura a rilievo in terracotta invetriata”, geniale invenzione dello zio Luca Della Robbia, presso il quale egli lavorava.

La brillantezza ottenuta con questa tecnica, rimasta un “segreto di famiglia” per molto tempo, è assolutamente sorprendente !

Quanto si vede attualmente nelle lunette della facciata dell’Istituto degli Innocenti, sono foto dei putti che sostituiscono ed attendono il ritorno degli originali.

terracotta-scultura-tondi-foto-putti-della-robbia-facciata-istituto-innocenti-firenze-www.libertaearte.com

Dettaglio della facciata dell’Istituto degli Innocenti con le foto dei putti che sostituiscono gli originali.

foto-putto-della-robbia-istituto-innocenti-firenze-www.libertaearte.com

Foto di uno dei putti di Andrea Della Robbia.

Giorgio Vasari (1511-1574) diceva: “putti….fasciati e nudi … i quali tutti sono veramente mirabili e mostrano la gran virtù et arte d’Andrea”

LeA

Fonti:
Catalogo del Museo degli Innocenti edito da Mandragora
istitutodeglinnocenti.it

Commenti

  1. It’s a real plusreae to find someone who can think like that

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *