Articoli / Attualità - Arte- Informazione - Cultura

Ambienti rurali e la vita dei bambini … tanti bambini.

Albert_Anker_-la-passeggiata-della-scuola-1872-pittura-www.libertaearte.com

Albert Anker – La passeggiata della scuola, 1872

Albert Anker (1831-1910) è stato un pittore svizzero che ha goduto in vita di grandi riconoscimenti, sia in patria che all’estero; purtroppo, dopo la sua morte, il rientro in Svizzera di tutte le sue opere ha nuociuto all’espandersi della sua fama.
Studiò arte in Svizzera e a Parigi, dove entro in contatto con l’impressionismo.
Grande intellettuale, Anker viaggiò molto e si occupò con competenza di storia antica, archeologia, studi biblici, oltre ad imparare sei lingue e a cimentarsi nella fotografia.

Le sue prime opere furono a carattere storico e biblico ma ben presto Anker iniziò a dipingere scene legate alla realtà della vita rurale svizzera: la vita quotidiana, le abitudini, i costumi e le tradizioni ma soprattutto la vita infantile: i giochi, la scuola, le attività, i rapporti interpersonali.

Dai dipinti di Anker traspare una profonda gentilezza d’animo, tenerezza per i bambini, interesse e simpatia per le persone.

Albert_Anker_-bambina-addormentata-su-una-panchina-di-legno-pittura-www.libertaearte.com

Albert Anker – Bambina addormentata su una panchina di legno, data sconosciuta – olio su tela – 45×70.

Sono opere che meravigliano per il loro realismo, la ricchezza e l’accuratezza dei dettagli.
L’artista dipingeva ad olio ma realizzò anche numerosissimi acquerelli soprattutto dopo il 1901 quando un ictus gli procurò la paralisi della mano destra.

albert-anker-Ragazza-che-legge-pittura-www.libertaearte.com

Albert-Anker – Bambina che legge (Cécile Anker, figlia del pittore), 1886 -pennello e penna in blu faience – 6,5 x 25 – collezione privata.

LeA

Fonti:
www.museodellascuola.it
it.wikipedia.org

Commenti

  1. Che bello!! Sono cresciuto con in casa una copia (la n.1493) della “sunday school walk” di Albert Anker. Mi ha sempre affascinato. Ancora oggi è di fronte la mia scrivania e mi ricorda i primi momenti di crescita individuale che avvenivano durante le passeggiate in campagna con mia zia ed i miei fratelli, ognuno con le prime proprie visioni dell’ambiente circostante….. Che meraviglia!
    Concordo pienamente sulla sua capacità di riuscire far vedere il nascere delle prime relazioni interpersonali delle future donne e dei futuri uomini.

    • Salve Benedetto e grazie per il tuo graditissimo commento. Sono felice che quest’articolo abbia fatto riaffiorare in te gradevoli ricordi e ti abbia scaldato il cuore, come percepisco dal tono delle tue parole. La gentilezza d’animo ed il talento di Anker sono inimitabili ! Buona giornata e spero di risentirti presto ! Luz Marina Aguzzoli – LeA – Libertà e Arte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *