Articoli / Attualità - Arte- Informazione - Cultura

“Se tu hai una mela e io ho una mela e ce le scambiamo, tu e io abbiamo una mela per uno. Ma se tu hai un’idea e io ho un’idea e ce le scambiamo, allora abbiamo entrambi due idee.” George Bernard Shaw

L’Arte non sotterra, non nasconde né tiene per sé
L’Artista dona se stesso e il proprio talento
L’Arte è condivisione è dedizione e proiettare se stessi verso il mondo, è apertura
L’Arte aiuta chi ci crede, chi l’accetta ed entra in lei.

LeA

BOETTI Alighiero (Italia 1940-1994) - La Primavera dell'anno millenovecentonovanta, 1990 - Arazzo

BOETTI Alighiero (Italia 1940-1994) – La Primavera dell’anno millenovecentonovanta, 1990 – Arazzo

La parabola dei talenti (Vangelo secondo Matteo 25,14-30)
"Un uomo parte per un viaggio e affida i suoi beni ai suoi servi. A un servo affida cinque talenti, a un secondo due talenti e a un terzo un talento. I primi due, sfruttando la somma ricevuta, riescono a raddoppiarne l'importo; il terzo invece va a nascondere il talento ricevuto, sotterrandolo. Quando il padrone ritorna apprezza l'operato dei primi due servi e condanna il comportamento dell'ultimo." Wikipedia.org
"In realtà i talenti, "il denaro del padrone", sono l'amore, il servizio, la
condivisione, il dono gratuito. Talento è tutto ciò che fa crescere la comunità. Quando ci si chiude in se stessi si perde perfino quel poco che si ha, perché l'amore muore, la giustizia si indebolisce, la condivisione sparisce. Invece la persona che non pensa a sé e si dona agli altri cresce e riceve sorprendentemente tutto ciò che ha dato e molto di più." www.qumran2.net
Parabola dei talenti - Xilografia del 1712 - Autore sconosciuto

Illustrazione della parabola dei talenti, da una xilografia del 1712. Due servi presentano i loro talenti mentre l’altro scava per dissotterrare il proprio. Autore sconosciuto

Articolo correlato:  VINCENT VAN GOGH – PENSIERI E COLORI

La foto dell'Opera di Boetti è stata scattata in occasione della mostra “Il manichino della storia: l'arte dopo le costruzioni della critica e della cultura” - MATA - Modena

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *